A Cassino è partita la produzione della Nuova Giulia

Partita ufficialmente il 19 aprile la produzione della nuova Alfa Romeo Giulia, dopo svariati ritardi finalmente ci siamo… Dallo stabilimento Laziale dovrebbero uscire 500 vetture al giorno. Denigrato alla produzione dalla sola Giulietta, Cassino, torna ad essere uno dei poli più importanti del colosso automobilistico.
Iniziata quindi la produzione in serie, dopo aver prodotto negli ultimi mesi i prototipi destinati alle prove su strada e essere giunti alla fine della fase di “salita produttiva” che consiste nel rodaggio delle oltre 400 stazioni di montaggio, dei tempi di produzione e delle squadre di lavoratori composte da 7 operai di cui uno, il team leader, che coordina l’attività dei colleghi per risolvere sulla linea ogni problema che si presenta e assicurare un alto livello di qualità.
Non è ancora noto quanti lavoratori dei circa 4000 in cassa integrazione saranno chiamati da subito ad operare sulla linea della Giulia oltre alle centinaia tra ingegneri e operai, che nei mesi scorsi hanno partecipato alla progettazione e ai test in una apposita struttura segreta chiamata “pilotino”. Un lavoro certosino che l’amministratore delegato Sergio Marchionne ha affidato al coordinamento di un direttore di stabilimento esperto in come l’ingegner Sebastiano Garofalo che ha già diretto la ristrutturazione di Pomigliano e di Melfi.